Terapia e prevenzione delle vene varicose

La prevenzione è il primo passo da compiere per contrastare l’insorgere della patologia varicosa, soprattutto per le persone con familiarità o fattori di rischio.
Mantenere il peso ideale, fare delle lunghe passeggiate, utilizzare calze elastiche sono tutte abitudini che permettono di ridurre il rischio di sviluppare vene varicose.
Quando però le varici si sono ormai sviluppate, l’unico trattamento in grado di restituire alla gamba un aspetto normale, e prevenire ulteriori problemi, è quello chirurgico. Negli ultimi anni sono stati compiuti grandi progressi nella cura chirurgica delle varici, alla ricerca di metodi sempre meno invasivi e sempre più efficaci, che consentano la riduzione dei tempi di recupero alla vita lavorativa e sociale del paziente e risultati clinici ed estetici impeccabili.

Il trattamento chirurgico delle varici degli arti inferiori deve puntare alla risoluzione di due problemi:
• L’incontinenza della valvola situata a livello della cross safeno-femorale
• La dilatazione delle safene e dei rami varicosi extrasafenici.
Con il trattamento tradizionale, la cosiddetta safenectomia, si esegue la chiusura della crosse, ossia si interrompe chirurgicamente il punto di confluenza tra sistema superficiale e quello profondo a livello dell’inguine, e si asporta la grande safena “sfilandola”, mentre, con tanti piccoli tagli, si eliminano le vene extrasafeniche dilatate. E’ un intervento ben codificato che può essere eseguito in regime di Day hospital; il più grosso problema è però quello delle recidive. Basti pensare che il 17% di tutte le cause che, negli Stati Uniti, i pazienti intentano contro i loro Medici è attinente alla recidiva di varici.

Attualmente vi sono altri mezzi che permettono di risolvere definitivamente il problema delle varici, con trattamenti ambulatoriali, poco dolorosi che riducono l’incidenza delle recidive, con risultati estetici ottimi e con minimo disagio per il paziente.

Per approfondimenti consulta le pagine:
Tecniche mininvasive ed endovascolari per il trattamento delle varici
Trattamento laser endovenoso
Radiofrequenza
Scleromusse
C.h.i.v.a.
CLARIVEIN: il sistema di ablazione non termica delle vene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.